Nel mese di gennaio, i mercati finanziari hanno messo a segno un'ottima performance dovuta alla combinazione di elementi positivi che hanno contribuito alla crescita. Il principale fattore di crescita è stata la ripresa economica globale grazie all’aumento della domanda, che ha avuto come conseguenza un aumento della produzione industriale e una ripresa delle attività commerciali.

Il settore tecnologico è stato uno dei principali motori di crescita, con società leader come Tesla che hanno registrato guadagni significativi. Inoltre, l'aumento della domanda di beni di consumo e la ripresa dei servizi sono stati altri fattori che hanno sostenuto la crescita del mercato azionario.

Per quanto riguarda le materie prime, i prezzi di quelle energetiche, come il petrolio e il gas, sono aumentati a causa della ripresa della domanda. Dall’altro lato, i prezzi dei metalli preziosi, come l'oro e l'argento, sono aumentati a causa dell’ incertezza economica e della domanda di beni rifugio.

In conclusione quindi i mercati finanziari hanno registrato una crescita solida nel mese di gennaio 2023, grazie alla combinazione di fattori tecnici e fondamentali positivi. Tuttavia, è comunque fondamentale essere consapevoli dei possibili rischi e dell'incertezza sul futuro, e adottare un approccio ponderato e diversificato all'investimento.

Il nostro modello pur mantenendo un orientamento rialzista, ha mostrato comunque una diminuzione della forza relativa soprattutto nel settore tecnologico, alleggerendo alcune posizioni su tale settore e mantendo quindi una parte sostanziale di liquidità in portafoglio.