FS GBA INDEX vs. VANGUARD LIFESTRATEGY 40

Il Benchmark di riferimento scelto dai gestori è il Vanguard Lifestrategy 40. La scelta è dovuta alla composizione azionaria presente, che fa rientrare entrambi i prodotti nella categoria dei Fondi Bilanciati Moderati. E’ stato preferito ad altri due prodotti simili (Xtrackers Portfolio 1C, XQUI e Lyxor Portfolio Strategy Defensive , F702) in quanto più capitalizzato e maggiormente diffuso.

Dalla parte del Vanguard LS40 c’è sicuramente il fattore costo, mentre dalla parte del FS GBA Index c’è la performance (al netto dei costi) e la possibilità di recuperare le minusvalenze pregresse.


Il grafico sopra rappresenta l’andamento dell’FS GBA Index e del Vanguard LS40 dal 22 Settembre 2021, primo giorno di quotazione sul SeDex dell’FS GBA Index.

In BLU il FS GBA Index ed in ROSSO il Vanguard LS40.

Qui sotto i numeri delle performance in dettaglio:


FS GBA INDEXVNGA 40XQUIF702
1 Month Performance-0,29%+0,99%+0,74%+0,87%
6 Month Performance-5,29%-6,61%-8,48%-6,77%
1 Year Performance-8,45%-12,64%-13,09%-10,06%
Performance YTD-10,09%-14,03%-14,19%-10,68%
Come si può notare, entrambi i prodotti hanno avuto andamenti negativi ma il FS GBA Index ha contenuto maggiormente le discesa (al netto dei costi).

LA SITUAZIONE ATTUALE
Ottobre è iniziato nello stesso modo in cui si era chiuso settembre: Mercati negativi e dati macroeconomici che mostrano segni di debolezza. Da metà mese è, però, iniziato un rimbalzo deciso che ha portato lo S&P500 da 3.500 a 3.900 punti in poche sedute. Tutte le borse occidentali hanno seguito questo movimento e registrano performance estremamente positive, ad eccezione del Nasdaq, il cui rimbalzo è stato decisamente più timido. I colossi della tecnologia hanno presentato i dati trimestrali che, per gli investitori, sono stati deludenti e, quindi, a turno sono stati oggetto di vendite importanti. Unica eccezione Apple.

Discorso diverso per le borse asiatiche che continuano a rimanere deboli. Gli investitori non hanno apprezzato la scelta del presidente Xi Jinping di “candidarsi” per altri 5 anni alla guida del Partito Comunista Cinese. Questo inedito e storico terzo mandato ha scatenato massicce vendite sui colossi della tecnologia cinese quotati negli USA ed a Hong Kong.

A livello obbligazionario governativo continua il rialzo dei tassi sia in Europa che negli Usa, con il decennale americano che ha ormai raggiunto il 4,5%.

A livello corporate cominciano a vedersi buone occasioni d’acquisto anche su scadenze brevi.

Nella riunione BCE del 27 non c’è stata nessuna sorpresa ed il rialzo è stato quello atteso dai mercati (0,75%).

Vedremo il 2 Novembre cosa deciderà la FED, l’attesa è anche in questo caso per un rialzo di 0,75%, anche se, alla luce dei dati sull’inflazione usciti a fine mese in Europa, c’è chi pensa che il rialzo possa addirittura essere di 1%.

Le materie prime, escluse quelle energetiche, continuano nel loro movimento laterale, alternando settimane positive a settimane negative. Tra le materie prime preziose restano deboli il Palladio e l’Oro, mentre il Platino e l’Argento mettono a segno una performance estremamente brillante.

LA POSSIBILE EVOLUZIONE

Alla luce delle considerazioni sopra esposte continuiamo a mantenere una allocazione molto prudente. Riteniamo che sia ancora presto per rientrare nel settore growth, mentre cominciamo a monitorare più attentamente obbligazioni corporate investment grade a medio-lungo termine, che hanno raggiunto dei prezzi interessanti, nell’auspicio di un possibile rallentamento nella crescita dei tassi da parte delle banche centrali.

Questo scenario impone anche particolare attenzione ai movimenti sul cambio EUR/USD, che fino ad oggi nel portafoglio di GBA si è rivelata premiante.

L'ASSET ALLOCATION DI FS GBA INDEX

Nella strategia del FS GBA Index, la possibile evoluzione si tradurrà in nuovi acquisti di bond corporate a seguito dei due primi ingressi su Jaguar-Land Rover ed AirFrance-KLM, e ad una probabile riduzione dell’esposizione all’obbligazionario cinese.

Primi 5 Titoli:

Lyxor UCITS ETF MSCI World Health Care TR C-EUR
11,54%
iShares Core S&P 500 UCITS ETF USD (Acc)
11,26%
iShares China CNY Bond UCITS ETF USD Dis
11,00%
WisdomTree Mtl
8,64%
iShares MSCI ACWI UCITS ETF Class USD ACC
8,06%

DISCLAIMER: I rendimenti passati non sono indicativi o una garanzia per il futuro.